Concorso Laboratorio didattico-pedagogico a sostegno della cultura dell’Infanzia – per le Scuole dell’Infanzia della Tuscia con Mostra, Catalogo di opere grafico-pittoriche di bambini e assegnazione di un premio di partecipazione.

TUSCIArte Informa:

Nell’ambito delle iniziative del Tuscia Muse Festival (www.tusciarte.com) riferite alla promozione e al sostegno del territorio della Tuscia, i paesi della Provincia di Viterbo sono invitati a partecipare al Progetto-Concorso “Il Grande Cerchio Magico dei bambini” presentando la propria candidatura attraverso il modulo allegato alla presente all’indirizzo info@tusciarte.com.

In alternativa è possibile compilare il form di adesione presente all’interno del LINK https://www.tusciarte.com/tuscinfanzia/

Il Progetto, da sviluppare all’interno delle ordinarie ore di programmazione didattica, richiede un piano di connessione tra i Comuni, i Dirigenti degli Istituti Comprensivi, le Scuole dell’Infanzia e l’organizzatore esterno dell’evento, il curatore – coordinatore – pedagogista Raffaele Santilli.

Si invitano pertanto le Istituzioni in indirizzo a dare la massima diffusione di tale iniziativa per la quale viene allegato il relativo annuncio.

Il Grande cerchio magicoVISUALIZZA

TUSCIArte

IL GRANDE CERCHIO MAGICO DEI BAMBINI”

TUSCINFANZIA

PROGETTO PER LE SCUOLE DELL’INFANZIA DELLA TUSCIA a cura di TUSCIArte.com

IL PROGETTO

Il progetto è finalizzato alla creazione di un contenitore culturale in grado di attivare energie capaci di
rafforzare la cooperazione fra tecnici, operatori del settore dell’infanzia, le famiglie e le Amministrazioni
comunali mettendoli in rete, di promuovere la cultura dell’infanzia e di valorizzare progetti ad essa dedicati,
facendo emergere l’originalità dei temi e di un territorio, quello della Tuscia.

Nello specifico il progetto vuole evidenziare il valore e il significato profondo delle opere grafico-pittoriche
dei bambini in età pre-scolare, a cui generalmente gli adulti danno poca importanza sottovalutandole e la
verosimiglianza di queste con molte opere di importanti e famosi artisti del Novecento (Kandinskij, Mirò ecc.)
che si sono dedicati assiduamente a rintracciare le origini di quello stesso grafismo primitivo e infantile per
scorgerne la struttura interna e la legge sottostante.

Nel periodo tra i tre e i cinque anni infatti, quando la mente del bambino non è ancora condizionata dai prodotti, dagli stereotipi e dalle aspettative degli adulti, si realizzano immagini di natura primitiva ed istintiva le cui rappresentazioni testimoniano una base simbolica che possiamo rintracciare in certa arte moderna.

Il progetto “Il Grande Cerchio magico dei Bambini” dunque, prende le mosse dall’universalità del segno e del disegno espressi durante l’arco della vita con particolare riguardo per la poetica interiore espressa durante l’infanzia.

Il progetto pertanto prevede: la preparazione degli educatori, l’indispensabile creazione di un’atmosfera per l’esperienza, la selezione delle opere atte a testimoniare il confronto, la mostra, il catalogo, i premi.

FASI E DURATA:

Il Festival dedicato alle Scuole dell’Infanzia dei Comuni della Tuscia, denominato TUSCINFANZIA, si svolgerà
durante tutto l’arco dell’anno scolastico 2022 -2023
Il Progetto viene divulgato dagli organizzatori a tutti i destinatari entro l’inizio della Primavera 2022 al fine di
consentire l’adesione dei Comuni e/o degli Istituti Comprensivi entro il mese di Giugno 2022 e permetterne
la condivisione e l’organizzazione tra tutti i partecipanti già dalle nuove riaperture delle scuole, nell’autunno
2022.
Una prima fase, ad inizio anno scolastico 2022 -2023, prevede una breve preparazione degli educatori da
svolgersi attraverso la modalità che si riterrà più opportuna in coerenza con le esigenze scolastiche (seminario
in presenza e/o video conferenze registrate)
Nei mesi a seguire gli Educatori, a cui verrà lasciata ampia libertà di lavoro e che opereranno esclusivamente
nelle ore scolastiche e in conformità con le programmazioni educative, raccoglieranno il materiale cartaceo
con le opere dei bambini fino al mese di Aprile 2023, da consegnare o inviare on-line periodicamente
all’organizzazione del Festival, al fine di consentire la preparazione della documentazione ricevuta perl’allestimento dell’evento “Mostra-Catalogo – donazione arredi” previsto per la fine dell’anno scolastico
2022/2023 (maggio/giugno).

Per tutta la durata del Festival “TUSCINFANZIA” la pagina Facebook di TUSCIArte pubblicherà foto e aforismi ad hoc come stimoli di riflessione per tutti gli attori della scena educativa, servendosi all’uopo dei contenuti del libro di Raffaele Santilli “Il Nido a gocce” (ed. Anicia, Roma) ricco di spunti e suggerimenti pratici per gli educatori e i coordinatori.

IL PROGRAMMA

  • Incontro per la presentazione del progetto “Il Grande Cerchio magico dei Bambini” e delle sue modalità di
    realizzazione, tra coordinatore del progetto e il personale educativo
  • Lavoro in classe
  • Una Mostra dettagliata intitolata “Il Grande Cerchio magico dei Bambini”, con i lavori più significativi dei
    giovanissimi alunni delle Scuole d’Infanzia della Tuscia rispetto al tema trattato e la realizzazione di un
    Catalogo comprendente un saggio sull’assunto trattato, i ‘come’ e i ‘perché’ dell’iniziativa e le opere dei
    bambini messe a confronto con quelle di famosi artisti con commenti ad hoc spiegati in forma riconoscibile.

PREMIO FINALE DI PARTECIPAZIONE

L’iniziativa promossa da TUSCIArte stabilisce una premiazione finale, consistente in arredi scolastici certificati
a norma (Isaff, Falchini, Borgione), in perfetto stato, tutti provenienti dall’ex Asilo Nido e Scuola dell’Infanzia
“Le Farfalle” di Karuna s.r.l. in Roma, quali: armadietti personali dei bambini, armadietti di arredo per la
didattica, tavoli e seggioline per le attività e per la mensa, giochi, lettini per il riposo, accessori per il bagno,
ecc. (v. foto https://www.tusciarte.com/tuscinfanzia/ ).

La realizzazione del progetto sarà curata da Raffaele Santilli, che in questo specifico campo di esplorazione
fin dal 1998 ha messo a punto un programma di ricerca intorno alle metafore espressive infantili avvalendosi
degli studi già condotti sui processi di simbolizzazione di C.G. Jung di cui si è fatto portavoce.

Curriculum sintetico di RAFFAELE SANTILLI

Raffaele Santilli è psicologo pedagogista. Originariamente artista disegnatore e pittore, conduce corsi di
aggiornamento per insegnanti sui temi della Storia dell’Arte; come psicologo si rivolge alla
comportamentistica umana scoprendo in seguito il mondo incontaminato dell’infanzia a cui darà forma
collaborando dapprima con l’Associazione “Ciao Bimbi Equipe-Servizi per l’infanzia”, e poi attraverso la
realizzazione, prima dell’Asilo Nido e Scuola dell’Infanzia “Giragirasole” (socio fondatore e vicepresidente
della soc. coop), e in seguito dell’Asilo Nido Scuola dell’Infanzia “Le Farfalle” di Karuna s.r.l. in convenzione
col Comune di Roma che seguirà personalmente dal 2002 al 2018 coordinandone le attività pedagogiche,
didattiche ed educative.

Pubblicazioni relative ai temi dell’infanzia:

  • Programmare al Nido, ed. Anicia, Roma 2005
  • L’educazione e lo Zen, Armando edizioni, Roma 2007
  • L’Autonomia Progettata, ed. Il Torchio, Tolentino (MC), 2012
  • Il Nido a gocce, ed. Anicia, Roma, 2018
  • C’era una volta un ribelle, ed. Anicia, Roma, 2019

MODULO DI ADESIONE AL CONCORSO “IL GRANDE CERCHIO MAGICO DEI BAMBINI”


Condividi :